Arda Solutions s.r.l. | The Informal Blog

Archivio per la categoria ‘oracle’

Separation of duties e Oracle Vault 11gR2

oracle_database_vault

Nella moderna amministrazione digitale, con particolare attenzione sia a compagnie che trattano dati personali  che ad amministrazioni pubbliche , un posto importante trovano i temi di sicurezza dei dati non solo verso l’esterno ( ad esempio accessi non autorizzati e SQL Injection ) ma soprattutto verso l’interno, preservando l’integrità dei dati e la segretezza dall’errore umano e infedeltà dei propri dipendenti. A tal proposito trovano posto strategie di auditing , criptazione del dato , delle connessioni e il concetto di separation of duties altrimenti detto “separazione dei compiti”. Mentre le prime due  possono essere orientate nei confronti dell’intero popolo di utenti di database il terzo è rivolto a figure quali amministratori di sistema e Database Administrator : con ” separation of duties ” ( d’ora in avanti SoD )  ci si riferisce a quel principio che intende separare letteralmente i privilegi di alto profilo distribuendoli su persone diverse.

(altro…)

Annunci

Oracle database 12c is out, ecco le novità!

oracle_hq

Il titolo naturalmente è di quelli esplicativi e diretti: Finalmente, dopo tanto tempo e tanti annunci, il nuovo nato in casa oracle è pronto per essere scaricato e utilizzato.

Una delle attività prevalenti qui in Arda Solutions è sopratutto legata ai prodotti oracle e, in particolare, ai database. Seguiamo quindi con entusiasmo ogni evoluzione in casa Oracle e la maggior parte di noi è certificata in uno o più aspetti che riguardano l’amministrazione o lo sviluppo su piattaforme Oracle.

In futuro avremo modo di tornare sulle nuove caratteristiche di Oracle 12c, sopratutto per quanto riguarda il nuovo approccio pluggable-database e sulle caratteristiche introdotte nel nuovo ottimizzatore.

(altro…)

Come Installare Oracle ASMLIB direttamente da yum (e vivere felici)

supported-or-unsupported

Soprattutto quando c’è la necessità di installare asmlib (la componente di gestione dell’oracle ASM) su piattaforme ufficialmente non supportate da Oracle.

Di recente ci siamo imbattuti nella necessità di installare un RAC su una CentOS (notoriamente non supportata) presso un cliente che usa questa distribuzione per ambienti non mission critical (ma che poi di fatto non lo sono verso i loro clienti ma lo sono per gli utenti interni).

Molti potrebbero pensare che la configurazione di un RAC possa richiedere step molto difficili ma niente è cosi difficile come identificare correttamente la versione delle librerie ASM specialmente quando non esistono per la distribuzione su cui si installa. Anche credendo di esserci riusciti (perché l’installazione di fatto funziona) il risultato è sempre lo stesso:

modprobe: FATAL: Module oracleasm not found.

LA SOLUZIONE: Anche in questo caso mamma oracle ci viene incontro permettendoci di aggiungere un repository pubblico per l’installazione delle componenti oracle (fra cui, appunto, asmlib). Quello che dovremo fare sarà:

(altro…)

AWS RDS : Database relazionali in replica geografica e SLA . Ci piace!

aws_database

E’ di qualche giorno fa l’annuncio di Amazon che rende finalmente e pienamente disponibile il servizio RDS a tutti i suoi clienti (prima l’accesso era limitato).

Il rilascio verso un servizio in alta affidabilità è stato un percorso lungo che ha introdotto sempre nuove caratteristiche e supportato nuovi tipi di database relazionali (inizialmente supportava solo mySQL ora il supporto è esteso a Oracle e SQL Server)

L’incredibile quantità di caratteristiche che accompagna la nuova offerta Amazon lascia sempre sbalorditi ma sopratutto quello che fa più occhio sono sicuramente:

  • Il prezzo assolutamente in linea con l’offerta Google (ma con il doppio delle caratteristiche)
  • L’introduzione degli SLA (che di fatto aprono la strada al mondo enterprise, mentre google è ancora in logica BES)
  • Multi deploy e replica sincrona
  • La gamma di DBMS supportati che di fatto aiutano a spaventarsi meno nel caso si volessero integrare nuovi servizi o migrare quelli già esistenti

I servizi in cloud si sa, qui da noi faticano ancora a decollare, fatto salvo per alcune realtà marginali non tutti sono ancora interessati a delegare parti dell’infrastruttura ad un terzo attore.

Arda Solutions da tempo è impegnata anche sul fronte cloud sopratutto nel segmento che riguarda la gestione della transizione di alcune componenti di infrastruttura o application nel cloud (attraverso la proposta e l’adozione di prodotti per il cloud ibrido) e sopratutto proponendo soluzioni  di IT Automation che rendono molto più comprensibili e gestibili questo tipo di servizi.

Sicuramente lo sforzo di AWS strizza l’occhio al mondo enterprise con soluzioni standard che di fatto mitigano il problema dell’adozione del cloud, questo aiuterà nel futuro per chi si affaccia per la prima volta a questo tipo di soluzioni. Come sempre i dati di adozione aiuteranno a capire se la strada percorsa è quella corretta! Ma noi siamo convinti che sia cosi…